Il caso Braibanti

Un film di Carmen Giardina, Massimiliano Palmese.
Prodotto da Creuza Srl.

Partigiano, poeta, drammaturgo, Aldo Braibanti è ricordato soprattutto per il processo a cui fu sottoposto con l’accusa di aver plagiato il ventunenne Giovanni Sanfratello. Dietro questa accusa c’era la famiglia Sanfratello, che non accettava l’omosessualità del figlio.

Il processo si aprì a Roma nell’estate del 1968, proprio mentre nel mondo infiammava la Contestazione e si lottava per nuove libertà e diritti. Pasolini, Morante, Moravia, Eco, Pannella si schierarono in sua difesa.

Ripercorre la vita di Aldo Braibanti il nipote Ferruccio, con la partecipazione di Piergiorgio Bellocchio, Maria Monti, Lou Castel, Dacia Maraini, Elio Pecora, Alessandra Vanzi, Giuseppe Loteta, Stefano Raffo.

 

Quest’avventura con Massimiliano Palmese è stata un’esperienza importante, che ci ha profondamente coinvolto e impegnato per due anni. E’ stato bellissimo il rapporto che si è creato con Ferruccio Braibanti e la sua famiglia, e ora speriamo che il documentario possa essere visto da molti e fare luce su una delle più gravi ingiustizie che l’Italia abbia conosciuto: la condanna di Aldo Braibanti per plagio nel 68.